Indice del forum

Ass. Culturale "Ath-an"
Ath-an Forum
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Sample Link 1
Sample Link 2

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com
LA RICERCA DELLA FELICITA' - Recensione Personale

 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Cinema
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Kelebrinthoron[/b], ')">Kelebrinthoron
Legionario


Età: 34
Registrato: 19/05/07 13:53
Messaggi: 35
Località: Adrano

MessaggioInviato: Ven Giu 08, 2007 3:08 pm    Oggetto:  LA RICERCA DELLA FELICITA' - Recensione Personale
Descrizione:
Rispondi citando

SENZA CASA, SENZA SOLDI, SENZA LAVORO, SENZA AMICI, MA CON UN FIGLIO, UN TALENTO ED UN'ULTIMA SPERANZA DI ESSERE FELICE...

Eroe, definizione: chi dà prova di straordinario coraggio e abnegazione, specialmente in imprese guerresche, chi si sacrifica per affermare un ideale. Siamo abituati ad adottare questa parola nei confronti di uomini o donne le cui imprese si sono distinte in maniera eclatante e rumorosa da quella dei comuni mortali. Nell’antichità stessa, l’appellativo di eroe non veniva nemmeno associato ad un uomo se egli non dimostrava (o fingeva) una discendenza da divinità. L’eroe è il grande Achille che ingigantì la mirabile Grecia, l’eroe è l’immenso Giulio Cesare che consolidò l’impero Romano, l’eroe è Spartaco che si ribellò alla propria schiavitù. Ma ci sono altri tipi di eroi, gli eroi silenziosi, gli eroi che non echeggiano, né si ricordano, né si distinguono. Un contadino zappa e lavora ogni giorno il suo podere di tanti acri, si spacca la schiena sotto il sole cocente, si punge di ortiche ed erbacce che strappa con le mani callose, si sveglia presto la mattina e torna a casa al calar del sole sudicio e puzzolente, tutto questo ogni giorno, nel tentativo di poter sfamare la propria famiglia, rendendo inoltre un gran servizio alla moltitudine. Questo è un eroe. Questo, anzi, è il più grande degli eroi. L’eroe che combatte in silenzio, che non si lagna quando soffre, che non soccombe alle difficoltà, che va avanti sempre, e crede, crede, crede con gran cuore, alla ricerca di un sogno chiamato felicità. Ecco, Chris Gardner, il protagonista di questo candido lungometraggio insolito dell’abile Muccino, è questo genere di eroe. Spende tutti i suoi risparmi in un prodotto che si rivela (quasi) fallimentare, gli vengono pignorate casa e macchina, la moglie boriosa ed incomprensiva lo logora di rimproveri e stress ed infine lo lascia, oltre a lei gli amici lo tradiscono. Eppure crede nella speranza dell’unico posto disponibile in una grande ditta, combatte assiduamente per piazzare a qualche compratore quel prodotto (quasi) fallimentare, accetta di curarsi del figlioletto nonostante le difficoltà, si dimostra anche generoso e ben volente nei confronti di chi gli chiede favori (anche monetari). Un uomo tenace, dotato di grandi abilità, di un incredibile perspicacia, amichevole, forte, paziente, umile, un eroe. Soffre, soffre tanto, si carica di croci che con affanno riesce a portarsi sulle spalle, ma lo fa in silenzio e, durante l’intero film, crolla solo una volta a tale sofferenza. E poi corre, corre, corre sempre, rappresenta fermamente l’uomo che rincorre la speranza ed il tempo perduto, corre, e ricerca l’arrivo, il traguardo, la vittoria finale, la felicità, una felicità semplice, come si addice ad un vero eroe. Un padre premuroso, un lavoratore integerrimo, un amico servizievole, Muccino cambia i suoi schemi di corna, crisi adolescenziali e famiglie borghesi e si fa americano, realizza un film intelligente e finalmente emancipato dal manierismo sociologico della sua filmografia. Merito da condividere col divo Will Smith, in una performance straordinariamente drammatica che riduce e modera la sua maschera comica. Un film tenero e commovente, le lacrime non vengono per scene di amori smielati né passioni distrutte, bensì per un padre che ama a dismisura suo figlio e per lui combatte, combatte per i suoi sogni, combatte anche contro se stesso, e alla fine…

TIPO DI RECENSIONE: non ufficiale

CONSIGLIATO: si

DATI:
Basato su una storia vera
Cast: Will Smith, Thandie Newton, Jaden Smith, Cecil Williams, Kurt Fuller.
Regia: Gabriele Muccino.
Genere e durata: drammatico, 117 minuti

_________________
Κελεβρινθώρον
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Adv







MessaggioInviato: Ven Giu 08, 2007 3:08 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Lethe[/b], ')">Lethe



Età: 33
Registrato: 20/05/07 12:59
Messaggi: 12
Località: Adrano

MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 12:18 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bello....nulla da dire...!!!!
Un grande W.Smith..un grande film!!!

_________________
Dritti alla meta e conquista la preda!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Cinema Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum


Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006